Cronaca

"Chiudo le scuole e nei prossimi giorni evitate contatti con altre persone"

La decisione del sindaco di Bacoli dopo il focolaio della confinante Monte di Procida

La decisione del lockdown deciso dal sindaco di Monte di Procida non lascia indifferente Josi Gerardo della Ragione, sindaco di Bacoli. 

"Ciò che sta accadendo nella vicina Monte di Procida, desta forte preoccupazione in tutta la popolazione di Bacoli. Siamo due comunità gemelle. Condividiamo amicizie, luoghi di aggregazione, scuole. Frequentiamo gli stessi studi medici, le stesse spiagge, gli stessi bar. Le nostre stesse famiglie abitano un po’ di qua e un po’ di là rispetto ad una linea di confine che è solo amministrativa. Ho sempre ritenuto che Bacoli e Monte di Procida debbano ritenersi un unico grande popolo, di 40.000 anime, che ha la fortuna di vivere in uno dei luoghi più belli del mondo. Due comuni, un unico popolo. La penisola dei Campi Flegrei. Senza mura, senza transenne, senza steccati. Mi si permetta quindi, a nome della città di Bacoli, di rappresentare innanzitutto solidarietà, spirito di fratellanza e sincero affetto per le tante famiglie montesi, in quarantena o in isolamento, lacerate da sentimenti di ansia, paura, angoscia. Siamo al vostro fianco. Siamo la stessa comunità. Siamo la stessa cosa. Pertanto, fino all’esito dei nuovi tamponi ufficiali effettuati stamane, in via straordinaria dall’Asl Napoli 2 Nord, presso il municipio montese, ho deciso che le scuole di ogni ordine e grado di Bacoli resteranno chiuse. Una misura di natura precauzionale che adotto per permettere alla nostra gente, ed in particolare alle mamme ed ai papà, di attendere con maggiore serenità gli esiti dello screening di queste ultime ore e dei prossimi giorni. Parimenti, esorto tutti ad assumere atteggiamenti ancor più rigoroso. Scendete in strada solo se strettamente necessario, evitate la movida, evitate assembramenti. Capiamo prima cosa è accaduto. Almeno per i prossimi giorni, evitate il più possibile i contatti con altre persone. Perché non avrebbe alcun senso chiudere le scuole (luogo in cui i livelli di protezione individuale e collettiva sono molto elevati), e poi lasciare che i nostri ragazzi si ammassino in piazza senza mascherina. Lo so che è difficile, ma è necessario. Siamo un popolo forte. Monte di Procida, Bacoli, i Campi Flegrei. Un’unica squadra. “La stessa cosa”. Supereremo anche questa. Insieme", spiega Della Ragione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Chiudo le scuole e nei prossimi giorni evitate contatti con altre persone"

NapoliToday è in caricamento