menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Allerta meteo arancione, la decisione del Comune di Napoli: scuole chiuse

Dopo il vertice del comitato operativo comunale a Palazzo San Giacomo. Chiusi anche parchi, giardini e cimiteri

E' arrivata la decisione del Comune di Napoli sull'allerta meteo di colore arancione prevista per martedì 5 novembre. Scuole chiuse di ogni ordine e grado, così come parchi, giardini e cimiteri cittadini (negli orari in cui sarà valida l'allerta). Stop alle lezioni anche in alcuni comuni della provincia

Il comitato operativo

Il comitato operativo comunale si è riunito a palazzo San Giacomo, con il coordinamento degli assessori  Clemente, Palmieri e Borriello e con tutti i dirigenti interessati, per assumere le consequenziali decisioni.

I parchi cittadini resteranno chiusi nell’intero arco di validità dell’allerta, meteo mentre i cimiteri cittadini saranno aperti fino alle ore 11,30 del 5 novembre. 

Per quanto concerne le scuole di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, in via prudenziale il Comitato si è espresso per la chiusura delle scuole per la giornata di martedì 5 novembre, riservandosi in base alla evoluzione delle previsioni meteo di disporre l’eventuale chiusura delle scuole anche per la giornata di mercoledì 6 novembre.

ALLERTA METEO NAPOLI E CAMPANIA 5-6 NOVEMBRE

L' avviso di allerta meteo idrogeologica di colore "arancione" è valevole dalle 12 di martedì 5 novembre fino alle 12 di mercoledì 6 sulle zone 1, 2, 3, 4, 5. Sono previste "precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio e temporale, puntualmente di forte intensità. Locali raffiche nei temporali".

I rischi

Precipitazioni e temporali potrebbero dar luogo a un rischio idrogeologico diffuso e quindi a "instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali, tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti; Possibili cadute massi in più punti del territorio", come informa la Protezione Civile. 

Il rischio è aggravato dall’attuale situazione di saturazione del suolo per effetto delle precipitazioni delle ultime ore e dell’effetto cumulo. Particolare attenzione deve perciò essere prestata alle zone già interessate dalle abbondanti piogge di questi giorni. I temporali potrebbero avere anche forte intensità. Associato a questo quadro meteo anche raffiche di vento nel corso dei temporali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento