menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse, ci sono anche genitori favorevoli: la lettera di una madre al ministro Azzolina

"Lei ha definito la chiusura delle scuole del Governatore De Luca 'inopportuna'", esordisce in una lettera una madre napoletana. "Le dico che è inopportuno riaprire senza banchi monoposto, senza distanza, senza libri, senza insegnanti"

Numerose levate di scudi dopo la decisione del Governatore De Luca di sospendere l'attività didattica in Campania. Docenti, presidi, istituzioni: tanti hanno commentato - dicendosi preoccupati - l'ultima ordinanza regionale. Ma c'è anche chi è favorevole alla sospensione: una madre, ad esempio, ha scritto alla Ministra Azzolina e ha girato al giornale la sua lettera. 

La Ministra del'Istruzione Lucia Azzolina, in merito alla decisione del Governatore della Campania di chiudere le scuole fino a 30 ottobre ha affermato: "E' una decisione gravissima e profondamente sbagliata e anche inopportuna" Ebbene Ministra, quale genitore, le dico: "È stata una decisione gravissima e profondamente sbagliata, nonché inopportuna" riaprire gli edifici scolastici senza l'arrivo in ognuno di essi dei banchi monoposto e di tutto quanto sarebbe servito per garantire la sicurezza nelle scuole. Non è possibile consentire che i nostri figli, in talune scuole, debbano indossare la mascherina per quattro ore di seguito, in quanto non risulta garantito il distanziamento; appare inopportuno che ai nostri figli sia stato vietato di fare merenda, a scuola, poiché non ci sono i banchi monoposto e spazio sufficiente per assicurare il metro di distanza; non è accettabile che ad oggi, 16 ottobre, non siano ancora arrivati i libri per la scuola primaria, almeno per quella frequentata da mia figlia; non è stato sicuramente opportuno riaprire le scuole senza verificare che vi fosse il numero giusto di insegnanti da Nord a Sud, isole comprese, per ogni classe di studenti. Ora devo fermarmi, perché devo correre a lasciare mia figlia dai nonni e raggiungere il tribunale dove ho udienza. Sa, Ministra Azzolina, io sono un Avvocato e stamattina non avevo la possibilità di chiamare il Giudice e dire non vengo, mi prendo un giorno di ferie per sistemare mia figlia, considerato che ieri sera sono state chiuse le scuole per mancanza di sicurezza. Eppure era proprio lei, Ministra Azzolina, che diceva "riapriremo in sicurezza", "scuola sicura". Un umile consiglio Ministra: approfitti di questa chiusura delle scuole campane e si faccia un tour, visiti ogni edificio e appunti nel suo taccuino tutto ciò che manca per ripartire in sicurezza e si impegni, affinché, dopo questi giorni di chiusura, ogni scuola possa essere pronta a ripartire. La cultura ci rende liberi, ma temo che con queste criticità si stia creando una futura generazione di "schiavi". Beh io non ci sto e mi impegnerò affinché mia figlia possa essere libera, attraverso la cultura, e il mio pensiero va ai genitori che non possono garantire ciò. Prima di attaccare gli altri bisogna fare sempre un vaglio critico del proprio operato! Una mamma": 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Attualità

Mina Settembre, è ancora un trionfo di ascolti per la serie "napoletana"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Liceo Vico occupato: è il secondo istituto a Napoli

  • Cronaca

    Due bimbi positivi all'Orazio di Posillipo: madri in agitazione

  • Cronaca

    Palpeggia una minorenne alla fermata dell'autobus: in manette

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento