rotate-mobile
Cronaca San giuseppe vesuviano

San Sebastiano al Vesuvio, ritrovato il bottino di un furto in una scuola: un fermo

Una persona, accusata di ricettazione, è stata fermata ieri dagli agenti del Commissariato di San Giorgio a Cremano. Si tratta di un pregiudicato 34enne di Pollena Trocchia

Nascondeva in un deposito materiale informatico rubato la notte dello scorso 31 maggio dalla scuola elementare Pertini di San Sebastiano al Vesuvio. Una persona, accusata di ricettazione, è stata fermata ieri dagli agenti del Commissariato di San Giorgio a Cremano. Si tratta di un pregiudicato 34enne di Pollena Trocchia. I poliziotti erano da tempo sulle sue tracce in quanto sospettato di nascondere armi nella sua abitazione o in qualche locale di sua pertinenza: il 34enne, infatti, ha numerosi precedenti penali e di polizia, anche per violazione alla normativa sulle armi da sparo. Ieri mattina la polizia ha deciso di perquisire la sua abitazione di via Casa Mazzella ma delle armi nessuna traccia.


Trovate, invece, due chiavi di un deposito in via Cappelli nella sua disponibilità . Gli agenti lo hanno quindi invitato a condurli nel deposito, che si trova sempre a Pollena Trocchia, per una ulteriore perquisizioni. Arrivati nei pressi del locale l'uomo ha tentato una disperata e maldestra fuga attraverso i vicoletti adiacenti ma, dopo pochi metri, è stato raggiunto e bloccato. Nel deposito i poliziotti hanno trovato un cospicuo quantitativo di materiale informatico-elettronico: dieci personal computer, dieci monitor, dove tastiere, diverse stampanti, telefoni cordless, due televisori, un lettore DvD, uno scanner, un gruppo di continuità e due scatole di cartone contenenti software, cavi e connettori per PC. Gran parte del materiale era contrassegnato con i riferimenti dell'Istituto Pertini di San Sebastiano al Vesuvio dove una decina di giorni fa era avvenuto un furto. L'uomo è stato quindi condotto negli uffici del Commissariato dove ha tentato nuovamente la fuga ma ancora una volta invano. Dopo avere attribuito il possesso del materiale ad un suo amico, ha infine ammesso le sue responsabilità. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Sebastiano al Vesuvio, ritrovato il bottino di un furto in una scuola: un fermo

NapoliToday è in caricamento