menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La scuola finita ma vuota: il terreno non è del Comune

Il paradosso dell'istituto "Musto Fedro": non ci sono soldi per acquistare l'area di proprietà dei gesuiti. Una lacuna che da anni non si riesce a colmare fa sapere Lucia Pignasca, vicepreside del 13° circolo didattico

Scuola Musto Fedro a Napoli finita ma vuota
Mura, finestre, in alcuni casi anche arredi. E' la scuola Musto Fedro, più mille metri quadri a Napoli in via Sant'Ignazio da Loyola che nessuno usa perché al centro di un contenzioso: gli edifici sono stati costruiti su un terreno di proprietà dei gesuiti dal Comune che prima ha abbattuto le vecchie strutture piene di amianto e nel 2005 ha costruito questi due nuovi edifici. Senza però mai acquistare il terreno.

Una lacuna che da anni non si riesce a colmare, come spiega Lucia Pignasca vicepreside del 13° circolo didattico. "A quanto abbiamo capito i padri gesuiti hanno ricordato al Comune che aveva costruito su un terreno che non è loro per cui sono stati messi i sigilli abbandonata da ormai moltissimi anni".

I gesuiti sono disposti a vendere il terreno per una cifra al di sotto del prezzo di mercato pur di risolvere la situazione ma mancano i fondi per procedere all'acquisto.

"Hanno messo i cancelli, non si vede più dentro. Abbiamo avuto degli incontri anche col rappresentante della Municipalità, comunque la sostanza è che il Comune non ha i soldi". L'assessore all'Istruzione Anna Maria Palmieri ha definito una priorità il reperimento delle risorse per acquistare il terreno. E per ridare una scuola ai bambini del quartiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento