Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Apertura campagna elettorale Pd, sit-in di disoccupati e scontri con la polizia: due feriti

 

Scontri in via Chiaia nei pressi del Teatro Sannazaro, sotto un violento temporale, durante l'apertura della campagna elettorale del Pd per le europee 2019. Dei manifestanti del Movimento Disoccupati 7 novembre sono entrati in contatto con alcuni poliziotti in assetto antisommossa. Tra i manifestanti si contano due feriti, trasportati in ospedale.

Gli scontri sarebbero cominciati quando un iscritto al Pd ha strappato il cartellone (con il logo del partito) dalle mani di un manifestante che lo stava usando per ripararsi dalla pioggia.

Dalla lite tra i due è nata la reazione della polizia. I manifestanti hanno reagito lanciando sedie prese dai bar limitrofi. A quel punto è partita la carica degli agenti, con uno dei disoccupati che è rimasto ferito alla testa.

Il gruppo di una trentina di disoccupati stava attuando un presidio in attesa dell'arrivo del leader del Pd, Nicola Zingaretti. La situazione al termine delle cariche è tornata sotto controllo.

ferito-4

Contestazione

"Mi dispiace, è stata una cosa brutta", è il commento di Nicola Zingaretti, dopo le proteste dei disoccupati. "Senza una fase nuova che manda a casa questo governo, il lavoro in Italia non crescerà mai - ha aggiunto Zingaretti -. Loro al governo hanno fatto l'opposto di quanto avevano detto, hanno preso il voto degli italiani che chiedevano riscatto e lo stanno umiliando".

SCONTRI ALL'ESTERNO DEL TEATRO, IL COMMENTO DI ZINGARETTI - VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento