menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scontri Inter-Napoli: tutti scarcerati gli ultras condannati

Solo Nino Ciccarelli andrà agli arresti domiciliari. Tutti gli altri sono liberi

Sono stati condannati solo ieri dal Gup del tribunale di Milano e oggi sono tutti usciti dal carcere. C'è chi andrà agli arresti domiciliari e chi invece avrà l'obbligo di dimora ma nessuno di loro resterà dietro le sbarre per gli scontri prima di Inter-Napoli durante i quali perse la vita l'ultrà Daniele Belardinelli. Partendo da Nino Ciccarelli, colui che ha ricevuto la pena più dura, tre anni e otto mesi di reclusione, andrà agli arresti domiciliari. Accolta la richiesta del suo legale dal Gup Carlo Ottone De Marchi che ha disposto l'attenuazione della misura cautelare ritenendone ridimensionate l'esigenze e considerando il periodo già trascorso in carcere.

Gli altri scarcerati 

Scarcerato anche Marco Piovella ai cui danni è stato imposto l'obbligo di dimora con la prescrizione di non poter uscire di casa dalle 21 di sera alle 7 di mattina. Il Gup ritiene questa misura la migliore per permettere “la risocializzazione” dell'imputato. Obbligo di dimora anche per l'ultrà del Varese, Alessandro Martinoli. Scarcerati anche gli altri due tifosi interisti, Francesco Baj e Simone Tira. A determinare la scelta del giudice anche la circostanza che tutti gli imputati, ad eccezione di Ciccarelli, siano stati condannati a una pena inferiore ai tre anni di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento