Cronaca

Fermati baby-scippatori: usavano scooter intestato ad una persona inesistente

Il mezzo che utilizzavano è stato individuato grazie alla segnalazione del numero di targa fatta da una vittima. I due fermati hanno 19 e 17 anni. Denunciato anche un terzo complice, un ucraino di 30

Scippatori

Uno scooter intestato ad una persona mai esistita: due giovanissimi l'avevano utilizzato per mettere a segno uno scippo. Un 19enne e il suo complice, minorenne ucraino di 17, sono stati fermati dai carabinieri. Le indagini dei militari hanno portato a perquisire l'appartamento di un altro ucraino, di 30 anni, dov'è stato trovato il bottino dello scippo: una collanina d'oro che lo scorso 20 agosto i due giovani rapinatori avevano strappato dal collo di una 18enne nel quartiere Stella.

La vittima denunciò l'episodio e fornì il numero di targa dello scooter ai carabinieri i quali, dai controlli, scoprirono che il proprietario non esisteva. Condotto a Poggioreale il 19enne, gli altri due sono stati denunciati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati baby-scippatori: usavano scooter intestato ad una persona inesistente

NapoliToday è in caricamento