menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Duchesca, i falchi inseguono lo scippatore e gli trovano lo smartphone rubato nelle mutande

Il 23enne maghrebino era stato notato dai falchi mentre aspettava il momento propizio per sottrarre il telefono a una donna georgiana. Inseguito, dopo una colluttazione è stato arrestato: aveva lo smarphone nelle mutande

Gli agenti della sezione dei Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato M.L., di 23 anni, responsabile dei reati di furto con strappo e resistenza a pubblico ufficiale. Ieri pomeriggio in via Giuseppe Calasanzio, all'angolo con la Duchesca, i poliziotti nel corso del servizio di controllo del territorio hanno notato due maghrebini, il 23enne e un suo complice, che pedinavano due donne georgiane appiedate, una delle quali intenta a parlare al cellulare. M.L. ha atteso il momento propizio per agire. Si è avvicinato alla donna che parlava al telefonino strappandoglielo di mano con mossa fulminea per poi darsi a precipitosa fuga. I poliziotti sono subito intervenuti e si sono dati all'inseguimento dei maghrebini. Mentre il complice è riuscito a far perdere le proprie tracce, il marocchino è stato raggiunto e bloccato dopo una colluttazione. All'interno degli slip del 23enne i poliziotti hanno rinvenuto lo smartphone appena scippato, che è stato restituito alla vittima, colta da malore a causa dello scippo subito. Stamane il marocchino è in attesa del giudizio direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento