menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sciopero dei taxi (© Tm News/Infophoto)

Sciopero dei taxi (© Tm News/Infophoto)

Liberalizzazioni, scioperi a raffica: si comincia oggi con i taxi

Stop dalle 8 alle 22 in tutta Italia. Il sindaco de Magistris: "Troveremo la soluzione migliore per i tassisti e per Napoli. Ho già espresso il mio parere, la mia solidarietà alla loro lotta"

Si apre una settimana difficile. Una settimana di scioperi contro le liberalizzazioni decise del governo Monti. Cominciano oggi i tassisti, che si fermeranno dalle 8 alle 22 in tutta Italia, Napoli compresa.

Un lunedi nero dopo i lunghi giorni di protesta napoletana che hanno visto le auto bianche prima ferme a Piazza Plebiscito, poi uno scontro fuori al San Carlo, fino alla lenta ripresa.

Oggi saranno comunque assicurati i servizi di emergenza, le corse per disabili e malati come hanno fatto sapere gli stessi tassisti di Napoli. "La categoria è unita, compatta, nel voler manifestare la propria contrarietà alla liberalizzazione del settore". Ma per disabili e malati ed emergenze di altra natur, basta telefonare ai numeri delle cooperative e chiedere un taxi.

Intanto il sindaco Luigi de Magistris ha fatto sapere: "Troveremo la soluzione migliore per i tassisti e per Napoli. Per quelle che sono le mie competenze ho già espresso il mio parere, la mia solidarietà alla loro lotta. Sanno di poter trovare ascolto, come hanno già fatto. Loro devono mostrare equilibrio perché le lotte si vincono anche nel rispetto dei diritti degli altri".

Il sindaco è intervenuto anche sullo sciopero dei tir e sulla eventualità che la protesta dei 'forconi' si estenda a Napoli (per questa mattina è previsto un appuntamento a Piazza Garibaldi Forconi a Piazza Garibaldi a Napoli il 23 gennaio 2012
nato su Facebook attraverso la pagina 'Made in Naples', ndr).
"Staremo vicino a uomini e donne che faranno battaglie giuste, ma prenderemo le distanze da chi vuole strumentalizzare le giuste battaglie per altri interessi. Ho grande rispetto per tutti, tranne che per la camorra, e ascolto i diritti di tutti. Napoli è la citta dei diritti, che lotta contro le disuaguaglianze, ma non si lascia strumentalizzare". (Ansa)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento