Cronaca

Scioperi: venerdì 22 giugno a rischio bus, tram e metro a Napoli

Per 24 ore si fermeranno gli aderenti all'Unione sindacale di Base. Saranno rispettate le fasce orarie a garanzia degli utenti

Sciopero

Disagi in vista a Napoli e in molte città italiane per viaggiatori e pendolari. Venerdì 22 giugno 2012 è stato infatti indetto uno sciopero generale di 24 ore dai sindacati Usb, Or.S.A. CUB, Cib-Unicobas, Snater, USI e SI-Cobas.

REVOCA SCIOPERO 22 GIUGNO PER LA CIRCUMVESUVIANA

ANM - Il servizio sarà garantito nelle fasce orarie: 5:30 - 8:30 e 17:00 - 20.00

SEPSA - Il servizio potrà subire ritardi, limitazioni e/o soppressioni. Saranno  garantite le fasce orarie delle ore 5.00 alle ore 8.00  e dalle ore 14.30 alle ore 17.30
 
Le ultime partenze garantite del mattino saranno:
Montesanto -  Torregaveta          Ore 07.41 
Torregaveta -  Montesanto          Ore 08.00
Montesanto - Licola                     Ore 07.43
Licola -  Montesanto                    Ore 07.43

Le prime partenze garantite alla ripresa del servizio saranno:
Fuorigrotta - Montesanto            Ore 14.30
Montesanto - Torregaveta          Ore 14.41
Torregaveta - Montesanto          Ore 14.40
Montesanto - Licola                    Ore 14.43
Quarto - Montesanto                  Ore 14.32
Licola - Montesanto                    Ore 14.43

Le ultime partenze garantite del pomeriggio saranno:
Montesanto -  Torregaveta          Ore 17.21 
Torregaveta -  Montesanto          Ore 17.20
Montesanto - Licola                      Ore 17.23
Licola -  Montesanto                     Ore 17.23

Lo sciopero è indetto "contro l’attacco alle condizioni e al diritto del lavoro, contro l’aumento della precarietà e contro la possibilità di licenziare senza giusta causa introdotta attraverso la modifica dell’articolo 18; contro l’aumento delle tasse, contro l’IMU e l’aumento dell’IVA; contro l’attacco alla pensione e al diritto alla salute e alla sicurezza sui posti di lavoro; contro le politiche economiche e sociali del governo Monti e il ricatto del debito operato dalle banche e dall’Unione Europea”. Come si legge in un comunicato stampa l’Unione Sindaca di Base: “In questo contesto la categoria dei Trasporti è particolarmente colpita da privatizzazioni e liberalizzazioni, dallo smantellamento del Contratto Nazionale delle Ferrovie, dal Contratto della Mobilità abbandonato da 4 anni, con le conseguenti forti penalizzazioni economiche ed il contemporaneo aumento dei carichi di lavoro”.

Settore Trasporto Aereo

Personale navigante, turnista e addetti settori operativi: dalle ore 00.00 alle ore 23.59, con il rispetto delle fasce di garanzia e dei voli garantiti; Lavoratori normalisti o non operativi: intero turno di lavoro.

Settore Trasporto Marittimo

Collegamenti isole maggiori: Personale amministrativo, intero turno; Personale viaggiante:  da un ora prima delle partenze del 22 giugno 2012. Collegamenti isole minori: Personale amministrativo, intero turno; Personale viaggiante,  dalle 00,00 del 22 giugno 2012 alle 24,00 del  22 giugno 2012. Settore Trasporto pubblico locale e  trasporto merci e logistica: 24 ore nel rispetto delle fasce protette, localmente definite.

Settore Ferroviario

Personale addetto agli impianti fissi ed uffici: intera giornata del 22 giugno 2012; personale addetto alla circolazione dei treni: dalle 21.00 del 21 giugno 2012 alle 21.00 del 22 giugno 2012.

ANAS

Tutto il personale, compreso quello turnista h24: intero turno a partire dalle 06.00 del 22 giugno 2012 alle ore 06.00 del 23 giugno 2012.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioperi: venerdì 22 giugno a rischio bus, tram e metro a Napoli

NapoliToday è in caricamento