Cronaca

Sciopero Eav, le ragioni della protesta di domani 28 settembre

Braccia incrociate per i lavoratori di Eav ferro dalle 19 a fine esercizio

Si avvicina lo sciopero di domani, lunedì 28 settembre, dalle ore 19 a fine servizio per tutto il personale turnista dell’esercizio Eav ferro. A sottolineare le ragioni della protesta è il sindacato Faisa Cisal.

"La Faisa Cisal aveva avuto sentore che il dopo elezioni avrebbe riservato un cambio di rotta nelle trattative sindacali da parte dell’Eav, per cui l’aver proclamato lo sciopero per lunedì 28 settembre dalle ore 19 a fine servizio per tutto il personale turnista dell’esercizio Eav ferro, è l’occasione per dare una prima risposta a chi si è messo in testa “cattivi pensieri” sulle spettanze dei lavoratori, nel dover garantire sicurezza all’esercizio e tutela da Covid-19 al personale ed all’utenza", scrivono i rappresentanti della sigla.

"Indietro – va avanti il sindacato – non si torna! Gli accordi economici sottoscritti sono frutto di sacrifici dei lavoratori! L’accordo sottoscritto sulla riorganizzazione della Circolazione garantisce sicurezza e migliora l’organizzazione del lavoro".
"Questo improvviso comportamento assunto dall’azienda è preoccupante, anche in considerazione della trattativa in corso relativa alla variazione della velocità commerciale (da 50 a 70 Km/h) da attuare in fase sperimentale sulle linee ex vesuviane", si conclude il comunicato dei sindacalisti, che invitano i ferrovieri ad aderire e incrociare le braccia.

L'annuncio dello sciopero

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Eav, le ragioni della protesta di domani 28 settembre

NapoliToday è in caricamento