Cronaca Piazza del Gesù

Duemila studenti in corteo in città tra petardi e fumogeni: tre fermi

Scontri con la polizia, agenti contusi. "Odio le banche, no alla BCE" sulle mura di un istituto bancario

Il corteo (Facebook)

É partito da piazza del Gesù il corteo composto da circa duemila studenti (secondo fonti della Questura), diretto alla Galleria Umberto I.

Lungo il percorso i giovani - dei Collettivi Autonomi e degli Studenti auto organizzati - hanno fatto tappa a piazza Carità dove un gruppo si è staccato dal corteo e con vernice spray hanno scritto la frase "Odio le banche, no alla BCE" sulle mura di un istituto bancario.


I ragazzi hanno fatto esplodere anche qualche grosso petardo e accesi dei fumogeni. Il corteo è scortato dalle forze dell'ordine.

GLI SCONTRI -
Corteo studenti: incidenti tra polizia e manifestanti Napoli 15 novembre 2013
Incidenti tra Polizia e manifestanti a Napoli
. Cariche di alleggerimento sono state fatte dopo il lancio di pietre, sassi e bottiglie all'indirizzo delle forze dell'ordine da parte di un gruppo di manifestanti staccatisi dal corteo all'altezza dell'assessorato regionale all'Ambiente di via De Gasperi.

ALCUNI FERITI - Due poliziotti sono stati aggrediti durante gli scontri e risultano contusi. Ci sarebbero persone contuse anche tra i manifestanti Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/NapoliToday .

TRE FERMI - La Polizia ha identificato tre giovani e sta valutando la loro posizione in riferimento agli incidenti avvenuti durante il corteo degli studenti davanti alla sede dell'assessorato all'Ambiente della Regione Campania in via De Gasperi. Uno dei due è stato portato in Questura mentre l'altro si trova all'ospedale Loreto Mare per medicare le contusioni riportate negli incidenti. Davanti alla sede della Questura, in via Medina, sta sostando un gruppo di manifestanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duemila studenti in corteo in città tra petardi e fumogeni: tre fermi

NapoliToday è in caricamento