rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Inferno trasporti, oggi sarà un'altra giornata di blocco totale

Sono 507 le corse saltate ieri tra le tre linee con oltre 260mila persone rimaste a piedi. Punzo della rsu Uil Trasporti: "Ci scusiamo con i cittadini per i disagi ma siamo esasperati dalle prese in giro"

È stato un giovedì nero e oggi la scena si ripeterà. Il blocco di Circumevesuviana, Circumflegrea e Cumana ieri è stato totale. Ben 507 le corse saltate tra le tre linee con oltre 260mila persone rimaste a piedi. Impossibile affidarsi alle corse sostitutive di bus: davvero pochi per una folla così grande.

Lo stop era stato deciso due sere fa dalle segreterie regionali dei trasporti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl. Nonostante la Regione abbia regolarmente erogato i 12,5 milioni di euro, come da contratto di servizio, alle banche per pagare gli stipendi ai quasi 2300 dipendenti di Circumvesuviana e Sepsa, i soldi non sono mai arrivati nelle tasche dei lavoratori. Gli istituti di credito, capofila la Bnl, hanno infatti deciso di trattenere le somme perché creditrici nei confronti delle partecipate di circa 190 milioni di euro.

Risultato: o la Regione presenterà un piano di rientro o i soldi non saranno versati ai dipendenti che attendono ormai dal 27 ottobre.

Ieri dunque l'astensione è stata totale e per oggi ci si prepara allo stesso copione. Nel pomeriggio un gruppo di lavoratori delle partecipate ha inscenato un presidio davanti alla sede della Regione, in via Santa Lucia. Una delegazione di rappresentanti sindacali è stata anche ricevuta dall’assessore regionale Pasquale Sommese. Una provocazione a sentire Mario Salsano, segretario generale della Filt Cgil Campania. "Lui non è il nostro referente. Comunque, ci ha informato di cose che noi già sapevamo". E da Arcangelo Punzo della rsu Uil Trasporti arrivano le scuse ai cittadini per i disagi. "Ma siamo esasperati anche dalle prese in giro".

Sciopero alla stazione Circumflegrea di Pianura - Foto C. Cimini

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno trasporti, oggi sarà un'altra giornata di blocco totale

NapoliToday è in caricamento