rotate-mobile
Cronaca

Sciopero del trasporto aereo, arriva il venerdì nero per chi parte

I voli garantiti

Venerdì 19 maggio sciopero del trasporto aereo. Protestano i lavoratori delle imprese che forniscono i servizi aeroportuali di handling per 24 ore.  Ma non solo. Nella stessa giornata incrociano le braccia i lavoratori di Air Dolomiti per 24 ore; di Volotea dalle 13 alle 17. Sciopera anche il personale di terra della compagnia American Airlines e quello di Emirates dalle 12 alle 16.

"Venerdì 19 maggio le lavoratrici e i lavoratori dell'handling aeroportuale protesteranno, con uno sciopero nazionale di 4 ore e presidi e manifestazioni in tutti i principali aeroporti italiani, contro il mancato rinnovo del contratto collettivo nazionale atteso ormai da 6 anni", si legge in una nota congiunta di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo. "La situazione - dichiarano i sindacati - è divenuta ormai inaccettabile. E' necessario arrivare quanto prima a un rinnovo contrattuale che restituisca potere d'acquisto ai salari e dignità alle migliaia lavoratrici e lavoratori degli aeroporti italiani che affrontano ogni giorno con professionalità e serietà il proprio lavoro, incondizionati assolutamente inadeguate e con stipendi insufficienti". "Siamo pronti a dare battaglia su questo aspetto e, se le nostre istanze non verranno ascoltate, lo sciopero di venerdì - concludono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo - sarà solo la prima azione di rivendicazione proprio all'inizio di un'altra estate calda per il trasporto aereo, con il rischio concreto di compromettere la continuità dei servizi aeroportuali all'utenza".

Voli garantiti

Ecco i voli garantiti attualmente, tratto dal sito Enac:

  • DTR 1805 PALERMO (LICJ) LAMPEDUSA (LICD);
  • DTR 1842 LAMPEDUSA (LICD) CATANIA (LICC);
  • DTR 1841 CATANIA (LICC) LAMPEDUSA (LICD);
  • EJU 4103 NAPOLI (LIRN) PALERMO (LICJ);
  • EJU 4104 PALERMO (LICJ) NAPOLI (LIRN);
  • EJU 4115 NAPOLI (LIRN) OLBIA (LIEO);
  • EJU 4116 OLBIA (LIEO) NAPOLI (LIRN);
  • EJU 4063 VENEZIA (LIPZ) OLBIA (LIEO);
  • EJU 4064 OLBIA (LIEO) VENEZIA (LIPZ);
  • RYR 4429 CAGLIARI (LIEE) GENOVA (LIMJ);
  • RYR 4430 GENOVA (LIMJ) CAGLIARI (LIEE);
  • RYR 4360 PESCARA (LIBP) TRAPANI (LICT); 
  • RYR 4361 TRAPANI (LICT) PESCARA (LIBP);
  • RYR 4653 PALERMO (LICJ) NAPOLI (LIRN);
  • RYR 4652 NAPOLI (LIRN) PALERMO (LICJ);
  • RYR 376 CAGLIARI (LIEE) CATANIA (LICC);
  • RYR 375 CATANIA (LICC) CAGLIARI (LIEE);
  • SLD 302 FIRENZE (LIRQ) ELBA (LIRJ);
  • WZZ 8185 CATANIA (LICC) BOLOGNA (LIPE);
  • WZZ 8186 BOLOGNA (LIPE) CATANIA (LICC);
  • VOE 1134 OLBIA (LIEO) FIUMICINO (LIRF);
  • VOE 1135 FIUMICINO (LIRF) OLBIA (LIEO);
  • VOE 1215 OLBIA (LIEO) VENEZIA (LIPZ);
  • VOE 1510 PALERMO (LICJ) ANCONA (LIPY);
  • VOE 1703 ANCONA (LIPY) CATANIA (LICC);
  • VLG 6865 CATANIA (LICC) FIRENZE (LIRQ);
  • LAV 5002 LAMPEDUSA (LICD) FIUMICINO (LIRF);
  • LAV 5004 LAMPEDUSA (LICD) MALPENSA (LIMC).

Come chiedere il rimborso

Secondo una stima di Italia Rimborso, oltre 220mila i viaggiatori italiani possono subire un disservizio per lo sciopero aereo.

Per lo sciopero di venerdì 19 maggio, l’Enac ha diffuso l’elenco dei voli garantiti, che riguardano i movimenti aerei da e per l’Italia. Basta consultare il seguente link dove sono presenti tutte le tratte aeree garantite.

In caso di sciopero aereo del comparto aereo nazionale, al contrario di quanto avviene con gli scioperi che riguardano le compagnie aeree, il passeggero non ha diritto alla compensazione pecuniaria, ma può comprarsi a proprie spese un nuovo volo alternativo, anche con una compagnia aerea diversa rispetto a quella inizialmente scelta. Ciò avviene qualora il passeggero non venga adeguatamente riprotetto dal vettore aereo. Queste somme sborsate per via dello sciopero aerei possono essere rimborsate, così come le spese per qualsiasi altro mezzo di trasporto utilizzato per giungere alla destinazione inizialmente programmata, eventuali notti in hotel in più e pasti nei giorni in cui è stato provocato il disservizio aereo.

“Risulta evidente la crescita delle ultime settimane delle proposte delle destinazioni da parte delle compagnie aeree – dice Felice D’Angelo, ceo di ItaliaRimborso – . Proporzionalmente, però, sono cresciuti i disservizi aerei, così come gli scioperi, dove il passeggero può subire un ritardo o una cancellazione del volo. Il viaggiatore, qualora non riprotetto dal vettore aereo con un nuovo volo, può sicuramente sostituirsi all’assistenza della compagnia aerea e sostenere tutte le spese per raggiungere la meta prefissata. In questo caso sarà poi possibile avviare un reclamo di rimborso spese, rivolgendosi direttamente al vettore aereo o ad una claim company”.

L’amministratore di ItaliaRimborso, che fornisce assistenza gratuita ai passeggeri, vittime dei disservizi aerei, chiarisce i diritti del viaggiatore in caso di sciopero: “Nei casi di sciopero del comparto aereo, al passeggero non spetta la compensazione pecuniaria, prevista dal Regolamento Comunitario 261/2004, che oscilla da 250 a 600 euro, ma solo ed esclusivamente il rimborso delle spese per raggiungere la meta, se queste comprovate da scontrini e/o fatture”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero del trasporto aereo, arriva il venerdì nero per chi parte

NapoliToday è in caricamento