Le Sardine invadono la città: in piazza Dante migliaia di cittadini

Il 'fenomeno' nato a Bologna, in aperto contrasto al leader della Lega Matteo Salvini, si è rapidamente diffuso in tutta Italia. In piazza Dante migliaia di sardine

(Sardine in piazza Dante / De Cristofaro)

Si è riempita velocemente piazza Dante, nel cuore di Napoli, sede dalle 19 della manifestazione delle 'Sardine napoletane'. Il "fenomeno", come lo definiscono i fondatori, nato a Bologna per contrastare l'arrivo nella città felsinea del leader della Lega Matteo Salvini, si è rapidamente diffuso in tutta Italia. 

Il flash mob di questa sera è nato attraverso tre gruppi facebook che hanno rapidamente diffuso l'invito: 'Napoli non si lega', 'Sardine napoletane' e 'Sardine-Napoli non si lega'. In piazza migliaia di persone, molte con una sardina cartonata, altri con messaggi più o meno direttamente rivolti all'ex Ministro Salvini. Tantissimi anche i giovani e i bambini. 

"La politica che contestiamo soffia sul fuoco della paura", ha detto una delle rappresentanti delle Sardine, Antonella Cerciello. "Il vostro essere qui mi emoziona. Se sconfiggiamo la paura vinciamo, e oggi questa piazza antifascista e antirazzista ha vinto. Basta odio, basta personaggi che non ci rappresentano". 

Sardine in piazza, semantica di un fenomeno social

Le Sardine cantano 'Bella Ciao' (video di Massimo Romano)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Luigi de Magistris

"Sardine a Napoli, ora. Sono contento quando vedo piazze piene di persone in movimento per i diritti e le libertà. Piazze di ossigeno democratico, senza sponsor e padroni". Lo scrive in un tweet il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che aggiunge: "Io ci sto, invisibile, con la forza di chi cerca di fare, da sindaco, la rivoluzione governando".

Chi sono le Sardine?

Il fenomeno nasce in Emilia, dall'idea di tre ragazzi Roberto Morotti (ingegnere, 31 anni), Giulia Trappoloni (fisioterapista, 30 anni) e Andrea Garreffa (guida turistica, 30). I tre hanno pensato di invadere pacificamente Piazza Maggiore contro la propaganda leghista. “Nessuna bandiera, nessun partito, nessun insulto. Crea la tua sardina e partecipa alla prima rivoluzione ittica della storia”, questo lo slogan. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • Sirt, la dieta che fa perdere peso e migliora la salute

  • Occupa una casa con i sei figli, l'appello di Antonio: "Non mandatemi via. Voglio pagare l'affitto"

Torna su
NapoliToday è in caricamento