Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Pompei

Transgender ferita con una pistola a pallini di gomma da una banda di ragazzini

Ha riportato lesioni e vissuto una serata di paura e angoscia

 Una transgender è stata ferita con una pistola a pallini di gomma, la scorsa notte a Pompei, da una banda di ragazzini under 12 anni. A denunciare l'accaduto la stessa vittima, Sara Lopez, attraverso i suoi canali social. La vicenda è stata poi ripresa e stigmatizzata anche dall'associazione Pride Vesuvio Rainbow e dall'attivista di Arcigay Antonello Sannino.

"Lesioni evidenti"

"Sara racconta e denuncia dalle sue pagine che nei pressi di Pompei sarebbe stata colpita ripetutamente, da ragazzi probabilmente adolescenti, con una pistola a pallini di gomma. Sara avrebbe riportato lesioni, evidenti dalle immagini social, ma soprattutto ha vissuto una notte di paura e di angoscia'', spiega Sannino. Sara, residente a Torre Annunziata, da anni è costretta a lavorare come sex-worker, avendo difficoltà a trovare un altro tipo di impiego. Sui social, soprattutto Instagram e Tik Tok è seguitissima e apprezzata per la sua sincerità.

L'associazione Pride Vesuvio Rainbow auspica ''l'immediato intervento dello Stato per individuare i responsabili di questa aggressione. Chiediamo alle istituzioni locali e nazionali di attivare sempre più politiche finalizzate alla creazione di maggiori e vere opportunità di lavoro per le persone transgender''.

Cirinnà: "Approvare al più presto il Ddl Zan"

''In questa dolorosa vicenda la transfobia si intreccia all'urgenza di garantire condizioni economiche, sociali e culturali per la costruzione di una vera eguaglianza per le persone LGBT+e trans* in particolare'', scrive su Facebook la senatrice del Pd Monica Cirinnà. "Il ddl Zan deve essere approvato così com'è al più presto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Transgender ferita con una pistola a pallini di gomma da una banda di ragazzini

NapoliToday è in caricamento