Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Polizia penitenziaria: "Nelle carceri campane suicidi e violenza sono in aumento"

 

Nelle carceri campane sono in aumento episodi di violenza e suicidi. Lo sostengono gli agenti di polizia penitenziaria del Sappe, il Sindacato autonomo di categoria, che oggi ha manifestato davanti al carcere di Poggioreale. Sarebbero due i motivi dell'aumento di tensioni e stress psicologico.

In primis il regime aperto, che prevede che i detenuti vivano fuori dalle celle per otto ore al giorno. La legge, però, stabilisce anche l'avviamento al lavoro o allo studio dei carcerati, cosa che per motivi economici avviene solo per numeri marginali. L'ozio, secondo la polizia penitenziaria, accresce l'aggressività e acuisce i problemi psicologici. 

L'altro elemento su cui il Sappe punta l'attenzione è la carenza di personale, in deficit di almeno 500 unità, a fronte dell'aumento di mille detenuti in Campania. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento