rotate-mobile
Cronaca

Miracolo di San Gennaro, il sangue si è sciolto alle 17.18

Dopo diversi tentativi l'1 e il 2 maggio

Quando ormai sembrava tutto perduto si è ripetuto finalmente il miracolo di San Gennaro. Dopo la mancata liquefazione del sangue di ieri e di stamane, il sangue del Santo si è sciolto. 

 "Il prodigio della liquefazione del Sangue è avvenuto! C’era un grosso grumo al centro della teca ma improvvisamente il sangue ha iniziato a sciogliersi... Viva San Gennaro!!!", è l'annuncio ufficiale di don Doriano.

Tirano un sospiro di sollievo i fedeli, visto che la mancata liquefazione del sangue verificatasi a dicembre si era ripetuta anche ieri e stamattina. Il mancato scioglimento del sangue contenuto nella teca è visto da sempre come foriero di cattivi presagi e in molti sperano che il miracolo possa rappresentare un segnale anche contro il Covid, anche se ieri l'arcivescovo Battaglia ha spiegato di non cercare di intravedere in tali fenomeni messaggi per la propria vita.

I commenti

"Il popolo napoletano tira un sospiro di sollievo, San Gennaro è sempre con noi, ma ci aspetta un periodo molto duro che ci deve vedere uniti da sentimenti di profonda fratellanza", è il commento del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

"Con lo scioglimento del sangue San Gennaro ha fatto la sua parte, e il ritardo di un giorno stimola ancora di piu' la coscienza di tutti", ha commentato su Facebook Antonio Bassolino, ricandidatosi a primo cittadino.

Miracolo di San Gennaro: cosa è accaduto quando il sangue non si è sciolto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miracolo di San Gennaro, il sangue si è sciolto alle 17.18

NapoliToday è in caricamento