rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Secondigliano / Vico Lungo del Ponte

Salvatore Esposito, latitante dei 'girati', arrestato a Secondigliano

Il 40enne era ricercato dal 26 settembre scorso quando sfuggì all'arresto nel corso di un'operazione dei CC coordinata della DDA di Napoli che portò al fermo di 14 persone

Salvatore Esposito, latitante ritenuto legato al gruppo camorristico dei "Girati" di Scampia, è stato catturato nelle scorse ore dai carabinieri a Napoli. Il 40enne era ricercato dal 26 settembre scorso, quando sfuggì all'arresto nel corso di un'operazione dei CC coordinata della DDA di Napoli che portò al fermo di 14 persone, di cui 2 minorenni, ritenute il braccio armato del gruppo protagonista dalla faida con il clan degli "scissionisti" di Secondigliano.


Esposito era in un' abitazione di vico Lungo Ponte di Secondigliano, a poca distanza da via Vanella Grassi, la stradina con la quale il gruppo camorristico viene identificato. Lì si era rifugiato insieme alla compagna. Quando i militari hanno fatto irruzione non ha opposto resistenza e ha subito confermato la sua identità. I militari dell'Arma hanno avviato accertamenti sull' abitazione scoprendo che era stata presa in fitto da un intermediario la cui posizione è ancora al vaglio degli inquirenti. L'indagine, che il 26 settembre aveva portato all'emissione di due decreti fermo (uno per 17 indagati maggiorenni e l'altro per due minori), era stata avviata ad agosto dai Carabinieri della Compagnia Vomero. I militari, anche con riprese video, avevano documentato la capacità del gruppo criminale di gestire una piazza di spaccio nel Lotto G di Scampia e delineato l'organigramma del gruppo. L'attività investigativa consentì anche fare emergere la contiguità degli indagati con il gruppo dei "Girati" di via Vanella Grassi e di sequestrare armi e munizioni. (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvatore Esposito, latitante dei 'girati', arrestato a Secondigliano

NapoliToday è in caricamento