rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca Ercolano

Salvatore Barbaro vittima innocente di camorra: la decisione

Il tribunale civile di Napoli ha ribaltato la decisione del ministero dell'Interno

Dopo due rifiuti alla richiesta presentata dai suoi familiari, Salvatore Barbaro è stato definito vittima innocente di camorra. La decisione è arrivata da parte del tribunale civile di Napoli che ha ribaltato quella del ministero dell'Interno che aveva bocciato la richiesta. La madre del neomelodico, ucciso per errore a Ercolano, potrà accedere ai benefici riservati ai familiari delle vittime di camorra. Dovrà esserle erogato l'indennizzo previsto per l'uccisione di vittime innocenti.

In un primo momento il ministero aveva negato questo diritto ritenendo che la madre del giovane ucciso non fosse completamente estranea agli ambienti criminali. Una valutazione sconfessata dal tribunale civile che invece non ha ritenuto veritiera questa circostanza. Salvatore Barbaro venne ucciso il 13 novembre 2009 a via Mare. A ucciderlo furono gli uomini del clan Ascione che lo uccisero per uno scambio di persona con il loro obiettivo dei rivali del clan Birra.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvatore Barbaro vittima innocente di camorra: la decisione

NapoliToday è in caricamento