Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Chiaia / Via Vito Fornari

Altro che cartolibreria, era una sala scommesse clandestina: la scoperta a Chiaia

Carabinieri e funzionari Adm in un esercizio commerciale di via Fornari

Vendeva gratta e vinci senza autorizzazione, e accettava scommesse su siti non autorizzati: è per questo motivo che per la titolare di un negozio in via Fornari a Chiaia sono scattate pesanti sanzioni nonché la denuncia.

A controllare l'esercizio commerciale, i carabinieri della stazione di Napoli Chiaia insieme ai funzionari Adm dell’ufficio antifrode DT IX Campania e all’UM Campania.

Il negozio era teoricamente una cartolibreria con licenza Snai residuale. In realtà si dedicava a giochi pubblici senza autorizzazione, nonché raccoglieva giocate non per il proprio concessionario ma su siti non autorizzati.

La scoperta delle scommesse abusive è stata fatta sia attraverso la ricostruzione delle cronologie di navigazione dei computer presenti, sia attraverso il rinvenimento di ricevute di gioco in originale e dei tagliandi manoscritti recanti gli eventi sportivi su cui scommettere.

È scattato il sequestro penale sia di un computer collegato ad un circuito illegale, sia della documentazione di gioco attestante le modalità di raccolta e pagamento delle scommesse illegali. Sequestrate anche postazioni di gioco non rispondenti alle caratteristiche e alle prescrizioni di legge e, anch'esse, collegate a siti di operatori di gioco non autorizzati.

Sul posto sono stati trovati anche tre minorenni intenti a giocare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro che cartolibreria, era una sala scommesse clandestina: la scoperta a Chiaia
NapoliToday è in caricamento