menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stazione Napoli Centrale

Stazione Napoli Centrale

Stazione Napoli Centrale, ecco la Sala Blu per disabili e anziani

Aperta tutti i giorni dalla 7 alle 21, è stata inaugurata al binario 24 alla presenza dell'assessore alle Politiche sociali del Comune di Napoli Sergio D'Angelo

La stazione Napoli Centrale si attrezza per accogliere e assistere viaggiatori con disabilità e ridotta capacità motoria. È stata infatti inaugurata al binario 24, alla presenza dell'assessore alle Politiche sociali del Comune di Napoli Sergio D'Angelo e di rappresentanti di associazioni di disabili, la Sala Blu completamente rinnovata negli spazi e negli arredi e adeguata alla normativa in materia di disabilità.

La sala, aperta tutti i giorni dalla 7 alle 21, è a disposizione di tutti i viaggiatori in partenza o in arrivo alla stazione ferroviaria partenopea con disabilità, ma anche di anziani, donne in stato di gravidanza e di chiunque abbia bisogno di una particolare assistenza prima o al termine del viaggio. Al personale di accoglienza, infatti, il compito di fornire le necessarie informazioni e organizzare il viaggio dalla partenza all'arrivo secondo le specifiche esigenze del cliente.

Gli ambienti della sala, come spiegato, possono ospitare persone in sedia a rotelle ed eventuali accompagnatori consentendo loro di muoversi agevolmente all'interno grazie "alla razionale distribuzione" degli spazi, realizzati secondo standard internazionali.

"Con oggi - ha detto Massimo Iorani, direttore territoriale produzione Rfi Napoli - prosegue il lavoro delle Ferrovie dello Stato nell'opera di abbattimento delle barriere architettoniche già realizzato nelle maggiori stazioni". Le Sale blu dal 2010 sono gestite direttamente da Rete ferroviaria italiana (Rfi). Secondo i dati, a oggi sono stati erogati circa 8.500 servizi, mentre nel 2006 ci si attestava sui 4.500.


Per l'assessore D'Angelo, "l'inaugurazione è un segnale significativo di massima attenzione alle persone con disabilità e le città dovrebbero imparare da chi, come Ferrovie dello Stato, mostra grande sensibilità. A Napoli vivono circa 40mila persone con problemi motori e pertanto la città va riprogettata ricordandosene". (Ansa)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento