Rubò le armi al nonno: 20enne in manette

Un fucile semiautomatico Bernardelli, un fucile automatico Breda e un fucile doppietta Neumann vennero nascosti dal giovane in un terreno

 Gli agenti del commissariato di Giugliano hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della locale procura nei confronti di un 20enne di Giugliano, in quanto  gravemente indiziato del reato di detenzione e sottrazione di armi e perché illegalmente portava in luogo pubblico le stesse.

I fatti risalgono a fine maggio scorso, quando il nonno denunciò la scomparsa delle proprie armi, legalmente detenute e custodite nella propria abitazione: un fucile semiautomatico Bernardelli, un fucile automatico Breda e un fucile doppietta Neumann, tutti calibro 12. Nell’immediatezza delle indagini eseguite dagli agenti non erano emersi segni di alcuna effrazione, concentrando i dubbi sul nipote 20enne, unico ad avere le chiavi dei locali dove erano custodite le armi e già sottoposto alla misura del collocamento in comunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In seguito i poliziotti hanno accertato che era stato proprio il giovane  a rubare le armi e di averle successivamente sotterrate in un terreno di oltre 40mila metri quadrati sempre di proprietà del nonno. Il giovane è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • "Il virus sta perdendo forza. Possiamo guardare con ottimismo al futuro": l'intervista a Giulio Tarro

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento