menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Rosa Di Domenico e l'inviato di Chi l'ha visto)

(Rosa Di Domenico e l'inviato di Chi l'ha visto)

Rosa Di Domenico sorridente dopo la sofferenza: ha viaggiato nascosta in un camion

La quindicenne ha viaggiato nascosta tra i cartoni in un camion imbarcato su una nave. Qasib ieri l'ha accompagnata al Consolato italiano in Turchia. Il padre: "Sta bene, è solo stanca"

Dopo oltre nove mesi riecco Rosa Di Domenico, sorridente, a Napoli. La foto è stata mostrata da Chi l'ha visto e ritrae Rosa con l'inviato della popolare trasmissione Rai. Ma cosa ha patito la quindicenne in questi mesi? E dove si trovava? Alcune informazioni sono al vaglio degli inquirenti e si tratta di informazioni non ancora pubblicabili. Ma alcuni dettagli sono stati svelati nel corso di un collegamento tra genitori e Chi l'ha visto: "Rosa ha viaggiato senza documenti con Qasib, a maggio, di notte su una nave, nascosta all'interno di un camion, tra gli scatoloni", svela l'inviato. Ora "Rosa sta bene, deve solo riposarsi perché è stanca", ammette il padre. Ieri la ragazza è stata accompagnata da Alì Qasib, il pachistano residente a Brescia con cui si era allontanata a maggio. Qasib l'ha lasciata davanti al Consolato italiano in Turchia, poi si è allontanato. A quanto pare l'influenza esercitata dallo zio di Qasib, sollecitato dai genitori di Rosa, ha avuto esito positivo. 

"C'è stato un lavoro certosino delle forze dell'ordine. Ricordiamo che la vicenda inizia tre anni fa, quando Rosa aveva solo 13 anni", ricorda l'inviato di Chi l'ha visto. In questi mesi di lontananza, a quanto pare, Rosa leggeva le notizie che la riguardavano: "Ringrazio tutti quelli che si sono interessati al mio caso", dice la giovane con voce dolce in una nota audio inviata alla redazione Rai. Rosa era scomparsa il 24 maggio 2017: a 13 anni aveva iniziato a chattare con Qasib. Da allora aveva cambiato modo di vivere e vestirsi, si copriva d'estate, indossava il velo, non mangiava carne e leggeva il Corano. La madre aveva avuto un involontario colloquio telefonico con il pakistano: "Mi prenderò tua figlia", aveva detto Qasib alla madre di Rosa Di Domenico. La ragazzina era stata ascoltata dal P.M. dopo le denunce dei genitori, fino alla scomparsa di maggio. A dicembre il videomessaggio che riaccese la speranza, a marzo la fine di una lunghissima vicenda. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

Attualità

Riapre il Cinema Vittoria: coda al botteghino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento