menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consip, Romeo ai suoi avvocati: "Sono una vittima della contesa politica"

"Non c'entro nulla", avrebbe proseguito l'imprenditore, detenuto a Regina Coeli con l'accusa di corruzione nell'inchiesta sugli appalti Consip

Sono state riprese alcune dichiarazioni dall'Ansa, rilasciate da Alfredo Romeo ai suoi difensori, durante un colloquio avvenuto nel carcere di Regina Coeli, dove è detenuto dal primo marzo con l'accusa di corruzione nell'inchiesta sugli appalti Consip.

"In questa vicenda non c'è nulla di vero, mi sento vittima di una strumentalizzazione legata ad una aspra contesa, tutta di natura politica", avrebbe detto l'imprenditore, che assieme ai suoi legali sta leggendo in queste ore le carte dell'inchiesta prima dell'interrogatorio di garanzia di lunedì mattina.

La misura di arresto è stata emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Roma su richiesta della locale Procura della Repubblica, in relazione ad un episodio di corruzione nell'ambito dell'inchiesta Consip..

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento