menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Romano, killer pentito omicidio Tommasino era iscritto al Pd

Catello Romano, il killer pentito dell'omicidio di Luigi Tommasino, era iscritto al Pd, nella stessa sede frequentata dalla sua vittima. Il circolo Pd di corso Vittorio Emanuele a Castellammare di Stabia è stato commissariato e il killer espulso

Inquietanti dettagli emergono a proposito del killer pentito dell'omicidio di Luigi Tommmasino, 43 anni, il consigliere comunale del Pd ucciso in un agguato lo scorso 3 febbraio a Castellamare di Stabia.

Il 14 ottobre si è appresa la notizia che Catello Romano, il killer pentito, è fuggito dalla località segreta dove si trovava prima dell'avvio del piano di protezione per i collaboratori di giustizia.
Ora, invece, si scopre, che Romano era iscritto al Pd, nella stessa sede frequentata dalla vittima per interessi politici e lavorativi.

Questa scoperta è un dettaglio dell'inchiesta sulle motivazioni che hanno portato all'omicidio, ma per il partito è diventato un argomento delicatissimo che porta tanti inquietanti interrogativi e che ha gettato nel caos tante sedi della provincia napoletana.
La prima azione è stata il commissariamento del circolo del Pd di corso Vittorio Emanuele con l'inevitabile, contestuale espulsione del tesserato killer.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento