Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

"La Terra dei Fuochi continua a bruciare": le denunce dei lettori

Continuano ad arrivare alla redazione di NapoliToday moltissime segnalazioni di roghi tossici: ancora un'enorme nube nera di veleno che avvolge l'Asse Mediano

Rogo tossico Asse Mediano @NapoliToday

Brucia la "Terra dei Fuochi", senza sosta. In attesa di leggi speciali, investimenti, controlli e videosorveglianza, qui si continua a bruciare.

Le segnalazioni di roghi di rifiuti tossici sono quotidiane e non si tratta, come ancora qualcuno dice, di rifiuti solidi urbani gettati per strada da qualche incivile, ma di materiali molto pericolosi, di rifiuti speciali come pneumatici, pellami, vernici, solventi, stoffe e persino amianto.

L'ultima denuncia ci è giunta ieri sera, 21 ottobre, da un lettore che attraversava l'asse mediano per rientrare a casa da lavoro. Erano circa le 18, quando una enorme nube nera si è prima alzata in lontananza per poi avvolgere anche il tratto di superstrada nella zona di Grumo Nevano (difficile, però, stabilire con esattezza l'origine del rogo). Immediata la segnalazione ai vigili del fuoco, che, come sempre, fanno tutto il possibile, ma da soli non bastano. E' la prevenzione che serve, il controllo serrato del territorio.

"E' una scena quotidiana" ci dicono i lettori, "Scampia, Grumo, Frattamaggiore, Nola, Pomigliano, Afragola... si brucia di continuo e le nubi velenose si vedono a km di distanza, è come attraversare l'inferno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Terra dei Fuochi continua a bruciare": le denunce dei lettori

NapoliToday è in caricamento