menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cardarelli, nasce la Robotic Academy Intuitive Naples

Polo di formazione senza eguali in Europa, formerà i chirurghi nell'uso del robot Da Vinci

Novità importanti al Cardarelli. E’ stato firmato il 7 aprile il contratto con il colosso statunitense Intuitive Surgical - produttrice del sistema robotico da Vinci - e l’AB Medica, distributrice del sistema sul territorio nazionale. Il contratto sancisce di fatto la nascita al Cardarelli della Robotic Academy Intuitive Naples (R.A.I.N.), diretta dal dottor Guido De Sena, direttore della UOC Chirurgia 1 del Cardarelli. "Creiamo così – spiega il direttore generale Ciro Verdoliva – un’accademia unica in Europa per la formazione di una nuova generazione di chirurghi, perché capace di unire i diversi know how esperienziali del Gruppo Robotico Inter-Ospedaliero G.R.I.O. – del quale fanno parte oltre al Cardarelli anche il Monaldi il Pascale e il Policlinico federiciano. Il Gruppo si avvale inoltre della collaborazione del Centro ICAROS della Federico II.

La formazione dei chirurghi europei che afferiranno alla Robotic Academy Intuitive Naples si terrà nelle aree del Centro di Biotecnologie avanzate del Cardarelli, diretto dal dottor Santolo Cozzolino. A disposizione dei chirurghi ci sarà un robot da Vinci di ultima generazione con doppia consolle fornito a titolo gratuito dalla Intuitive Surgical così come anche tutto il materiale di consumo necessario per l’attività didattica sarà garantito – senza alcuna spesa per il Cardarelli - dalla AB Medica.
L’esperienza dell’Academy permetterà al Cardarelli non solo di consolidare la propria leadership nella chirurgia robotica (In Europa non esiste alcun polo di formazione di questo sistema robotico della Intuitive), ma anche di generare risorse economiche che potranno poi essere reinvestite nelle cure destinate ai pazienti. Inoltre, grazie alle condizioni contrattuali pretese nei confronti di Intuitive Surgical, il Cardarelli non dovrà affrontare alcun costo.

"Riuscire a creare a Napoli un polo di formazione di livello europeo è qualcosa che ci riempie di orgoglio - ha aggiunto Verdoliva - E' un riconoscimento alla passione e alla professionalità che ogni giorno mettiamo in campo a favore dei cittadini/pazienti ed è un ulteriore passo in avanti verso il raggiungimento degli obiettivi che il presidente De Luca ha fissato per fare in modo che la sanità campana sia riconosciuta sempre più come un'eccellenza".

IL SISTEMA DA VINCI - I vantaggi della chirurgia robotica sono riconosciuti universalmente nel mondo della medicina. Il sistema da Vinci permette di intervenire in maniera non invasiva, con una precisione che riesce ad ottimizzare ogni movimento della mano del chirurgo. I chirurghi adeguatamente formati per l'utilizzo del robot possono intervenire in campo urologico, nella chirurgia generale, nella ginecologia oncologica e benigna, nella chirurgia toracica, nella cardiochirurgia, nell’urologia pediatrica, nella chirurgia dell'obesità, nell’otorinolaringoiatria e nella chirurgia dei trapianti. Ulteriori vantaggi la riduzione di degenza ospedaliera, dolore post-operatorio e rischio di infezioni. In tutta Italia i sistemi da Vinci sono 90, quattro dei quali a Napoli (più un quinto appena installato all’Ospedale del mare).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento