menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Nessun provvedimento contro gli autori delle rivolte in carcere”: la denuncia

Il sindacato di polizia penitenziaria Osapp, Luigi Castaldo durissimo contro le autorità

Nessun provvedimento preso contro chi è stato protagonista delle rivolte di marzo nelle carceri italiane. È quello che denuncia il vice segretario campano dell'Osapp, Luigi Castaldo. Il sindacalista ha fatto anche riferimento al ferimento di un agente della penitenziaria infilzato a uno zigomo con una penna da un detenuto ristretto al 41 bis.  

“Non è stato preso nessun provvedimento contro i diversi rivoltosi individuati" denuncia Castaldo che poi lamenta il fatto che restano "solo i milioni di euro di danni e le gravi ripercussioni psicofisiche a causa dei carichi di lavoro sopraggiunti dal difficile periodo di restrizioni. Sulle chat - denuncia Castaldo - 'impazzano' le immagini di quei terribili giorni" che hanno creato "nell'opinione pubblica disgusto e senso di debolezza nei confronti di uno Stato che dovrebbe dimostrare tutt'altro". L'Osapp chiede "interventi giuridici, teser, jammer e soprattutto pene più severe per i rivoltosi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Campania, il bollettino: più di 2mila positivi e 14 decessi

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

  • Attualità

    Galleria Vittoria, presidio del Pd: "Napoli deve tornare percorribile"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento