menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubarono le ceneri del marito: urna restituita alla vedova

Il furto era avvenuto a Marano: urna trafugata nel corso di una rapina insieme a denaro e oggetti di valore. Il ritrovamento davanti al cancello di casa. La donna: "Sono commossa, volevo ringraziarvi"

L'appello di Ana Maria Macià Bustamante, una italiana di origine colombiane residente a Marano, è andato a buon fine.

Qualche giorno fa, i ladri erano entrati nella sua abitazione portando via soldi, gioielli in oro, un orologio antico a pendolo, coppe d'argento, vasi in ceramica precolombiana, giacche e cappotti. Nel bottino, anche una urna cineraria con i resti di Enrico Catanzariti, marito della donna, morto circa un anno fa all'età di 66 anni. Immediata la denuncia e la commozione della vedova: "Spero che i ladri si rendano conto che non hanno alcun valore commerciale e che però per noi hanno un valore affettivo enorme".

Qualche ora fa, finalmente il ritrovamento. "Sono commossa, volevo ringraziarvi. Questa mattina, davanti al cancello di casa, qualcuno ha lasciato la nostra urna. Grazie a tutti".


"Non sappiamo se i ladri si siano ricreduti per compassione o se hanno deciso di disfarsi di un oggetto ormai divenuto scottante - ha detto la donna - ma per noi l'importante è aver ritrovato l'urna. È in buone condizioni, sostanzialmente integra. Non cercavamo clamore, non ci aspettavamo nemmeno così tanto risalto, ed anzi siamo rimasti sorpresi di tante attestati di vicinanza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Assassinato davanti alla figlia: "Era intervenuto per difendermi"

  • Attualità

    Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

  • Cronaca

    Scontri Circo Massimo: "C'erano anche ultras del Napoli"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento