menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Marina

Via Marina

Manto stradale pericoloso: piano di restyling per via Marina

Risarcimento di 2mln di euro per danni causati da buche della pavimentazione nel 2011. De Magistris: "Entro l'estate del 2013 sistemeremo Via Marina e la zona ospedaliera". A rischio anche il centro antico

Ammonta a circa 2 milioni di euro la cifra che il Comune deve risarcire ai cittadini che nel 2011 hanno avuto danni a causa del cattivo stato del manto stradale. Pedoni, automobilisti, ciclisti e motociclisti: nessuno si salva da buche, asfalto malandato o basoli traballanti.  Palazzo San Giacomo si trova così ricoperto di cause e con molti soldi da sborsare.

Mentre i controlli si fanno più serrati per smascherare le cause infondate dei soliti “furbetti”, il Sindaco De Magistris corre ai ripari e attraverso i microfoni di Radio Marte fa sapere che entro l’estate 2013 spera di riuscire a sistemare almeno Via Marina e la zona Ospedaliera. Piano di recupero, quindi, per due fondamentali arterie cittadine che durerà un anno e mezzo.

Come riferisce il Mattino, altre zone ad alto rischio, oltre a quelle sulle quali il Comune ha intenzione di intervenire sono il centro antico, con marciapiedi e pavimentazione molto insidiosa, l'area Nord di Napoli che comprende Chiaiano, Capodichino e Secondigliano, dove il manto stradale è pericolosissimo, ma anche la Doganella , il Vomero, i Camaldoli e persino la zona di Chiaia.

Il problema dei ritardi nelle riparazioni, come spiega sempre il quotidiano il Mattino, è da ricercarsi soprattutto nei ritardatari o mancati pagamenti del Comune alle ditte private che se occupano e che quindi disertano le gare. Niente appalti e quindi niente lavori, solo rappezzi di fortuna che non risolvono il problema.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento