rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Manto stradale pericoloso: piano di restyling per via Marina

Risarcimento di 2mln di euro per danni causati da buche della pavimentazione nel 2011. De Magistris: "Entro l'estate del 2013 sistemeremo Via Marina e la zona ospedaliera". A rischio anche il centro antico

Ammonta a circa 2 milioni di euro la cifra che il Comune deve risarcire ai cittadini che nel 2011 hanno avuto danni a causa del cattivo stato del manto stradale. Pedoni, automobilisti, ciclisti e motociclisti: nessuno si salva da buche, asfalto malandato o basoli traballanti.  Palazzo San Giacomo si trova così ricoperto di cause e con molti soldi da sborsare.

Mentre i controlli si fanno più serrati per smascherare le cause infondate dei soliti “furbetti”, il Sindaco De Magistris corre ai ripari e attraverso i microfoni di Radio Marte fa sapere che entro l’estate 2013 spera di riuscire a sistemare almeno Via Marina e la zona Ospedaliera. Piano di recupero, quindi, per due fondamentali arterie cittadine che durerà un anno e mezzo.

Come riferisce il Mattino, altre zone ad alto rischio, oltre a quelle sulle quali il Comune ha intenzione di intervenire sono il centro antico, con marciapiedi e pavimentazione molto insidiosa, l'area Nord di Napoli che comprende Chiaiano, Capodichino e Secondigliano, dove il manto stradale è pericolosissimo, ma anche la Doganella , il Vomero, i Camaldoli e persino la zona di Chiaia.

Il problema dei ritardi nelle riparazioni, come spiega sempre il quotidiano il Mattino, è da ricercarsi soprattutto nei ritardatari o mancati pagamenti del Comune alle ditte private che se occupano e che quindi disertano le gare. Niente appalti e quindi niente lavori, solo rappezzi di fortuna che non risolvono il problema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manto stradale pericoloso: piano di restyling per via Marina

NapoliToday è in caricamento