menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maccarò, il logo su facebook

Maccarò, il logo su facebook

A Forcella il ristorante sociale Maccarò: lavoro alle donne con storie difficili

Sono le protagoniste del progetto "Ieri, oggi e domani" cofinanziato dalla Fondazione Enel Cuore e dalla Fondazione con il Sud. In 5, dopo un percorso formativo, hanno trovato lavoro nella pizzeria sociale del quartiere

Inaugurato a Forcella il ristorante sociale 'Maccarò', nel quale hanno trovato lavoro diverse donne del quartiere con storie di vita molto difficili: si tratta delle protagoniste del progetto, finalizzato al reinserimento lavorativo, "Ieri, oggi e domani", cofinanziato dalla Fondazione Enel Cuore e dalla Fondazione con il Sud. Un percorso formativo nel campo del catering, della ristorazione, riciclo dei rifiuti, servizi socio-assistenziali. In 18 si sono formate per diventare cuoche e servire ai tavoli, scegliendo una vita alternativa a quella dell'illegalità e in 5 hanno trovato lavoro nel ristorante sociale che si trova proprio a Forcella.

Dietro ai fornelli e impegnate a servire in sala ci sono donne come Patrizia, Rosaria, Enza, Carmela, Concetta, tutte accomunate da impervi percorsi di vita: mariti e compagni pregiudicati, o vedove e tutte con figli a cui badare. Grazie al progetto 'Ieri, oggi e domani', queste donne hanno trovato il modo per provvedere alle loro necessità, alle loro famiglie e sognano di dare vita a una cooperativa 'in rosa' nel settore della ristorazione.

Ente capofila del progetto è l'associazione Ariete, i cui partner sono le cooperative sociali Meti e Ambiente Solidale, l'associazione per la tutela degli Immigrati Anolf e l'impresa O' Munaciello. Per Mario Massa, presidente di Meti, "obiettivo del progetto è creare occupazione per le donne del territorio". "Sono le mamme dei ragazzi che, dal 2004, come cooperativa Meti - ha affermato - seguiamo in un bene confiscato al clan Giuliano". L'assessore alle Politiche giovanili, Alessandra Clemente, ha auspicato che l'esperienza avviata oggi "possa diventare un modello da replicare".
(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento