Rissa in una discoteca in Spagna, giovane in grave condizioni. Napoletani in manette

Almeno due dei 4 giovani arrestati al termine di una cruenta lite - il cui video circola online - sarebbero napoletani, probabilmente in Erasmus in Spagna. Il ragazzo spagnolo colpito da un violento calcio è grave

(Frame dal video)

Un giovane spagnolo è in gravi condizioni in seguito a una rissa scoppiata all'alba a Cadice, in Spagna, all'esterno di una discoteca. Il ragazzo, come si vede dal video che è riportato dal Diario de Cadiz - adatto solo a un pubblico adulto - viene colpito da un potente calcio mentre è a terra, inerme. Sarebbero quattro i giovani arrestati per la rissa, quattro campani - probabilmente in Erasmus in Spagna - dei quali almeno due, secondo fonti dell'Ansa, sarebbero napoletani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento