Inferno Poggioreale, algerini e napoletani si prendono a sprangate

Violenta maxi rissa nella casa circondariale, numerosi i feriti. La denuncia del Sappe

Una maxi rissa nel carcere di Poggioreale: è quanto avvenuto stamattina, al primo piano del Padiglione Milano, zona che ospita 90 dei 300 detenuti dell'intera area.

I protagonisti – circa una quarantina – si sono affrontati, armati di rudimentali bastoni, punteruoli e sgabelli. Le due fazioni erano composte da un folto gruppo di algerini e dall'altra parte da napoletani. Una sfida per la supremazia nel reparto.

A renderlo noto è stato il Sappe, Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria.

"La Polizia penitenziaria – ha spiegato il segretario del Sappe Campania, Emilio Fattorello – è intervenuta riuscendo a contenere i detenuti responsabili degli scontri". Mentre i feriti sono stati curati, altri partecipanti sono stati riportati in cella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindacato sottolinea che la casa circondariale di Poggioreale è sovraffollata di ben mille detenuti, e che questi a breve potrebbero in totale diventare 2400. "La situazione – sottolinea il segretario generale del Sappe, Donato Capece – si è notevolmente aggravata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento