Cronaca Chiaia

Movida, sabato di sangue a Chiaia: tre giovani accoltellati

Tutto è partito da una lita e poi la rissa tra due gruppi. Uno dei protagonisti era armato di coltello. I feriti sono stati trasportati al San Paolo

Due gruppi di ragazzi hanno insanguinato la notte scorsa tra i baretti a Chiaia. Due “baby gang” si sono scontrate dando vita ad una rissa che è finita con un bilancio durissimo. In totale sono stati accoltellati tre giovani. Autore del gesto è stato uno dei ragazzi coinvolti nella rissa che ha sferrato dei fendenti che hanno colpito altri ragazzi al petto e agli arti. 

Una pattuglia mista composta dalla Polizia di Stato e dai militari dell’Esercito Italiano, costituita in base al piano straordinario di controllo del territorio disposto dalla locale Prefettura per controllare il fenomeno della movida a Chiaia, ha arrestato un 24enne che aveva già precedenti, ritenuto responsabile di tentato omicidio, in concorso con altre persone. Gli agenti sono intervenuti avendo notato un gruppo di giovani litigare violentemente, utilizzando sgabelli e sedie allocate all’esterno dei locali commerciali.

I ragazzi feriti, tutti incensurati, sono stati trasferiti all'ospedale San Paolo e sono stati sottoposti alle cure dei medici che hanno suturato le ferite giudicate guaribili in pochi giorni. Hanno raccontato di essere stati aggrediti violentemente da quattro/cinque ragazzi, uno dei quali armato di coltello, dopo una lite per futili motivi, avvenuta dopo aver tentato di approcciare delle ragazze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, sabato di sangue a Chiaia: tre giovani accoltellati

NapoliToday è in caricamento