Cronaca

Cadde dalla moto per colpa di una buca: la Regione lo risarcirà

Per l'uomo una paralisi alla gamba sinistra e disturbi all'erezione. Un danno permanente enorme secondo il magistrato che ha quantificato quello patrimoniale in euro 100mila e quello biologico in euro 720mila

Buche stradali

Un buca sul manto stradale e un incidente stradale costringeranno la Regione Campania a pagare un risarcimento record. Incidente avvenuto tra l'altro nei dieci giorni di interregno in cui la strada - la statale 162 - era di competenza della Regione.

Il Mattino ripercorre la vicenda. Ottobre 2001: un motociclista, G.C. venticinquenne all’epoca dei fatti, percorrendo la 162 all’altezza della rampa d’ingresso Barra-Ponticelli, cade al suolo subendo gravi lesioni a causa di una "sconnessione del manto stradale. La rampa, quale pertinenza dela strada, era stata anch’essa trasferita alla Regione. E l’onere di manuntenzione - scrive il giudice Ciro Caccaviello nella sentenza - e la relativa responsabilità omissiva ricadono pertanto sulla Regione".


Da qui il risarcimento nei confronti del giovane che oltre a riportare fratture varie all’epoca si ritrova oggi con una paralisi alla gamba sinistra e disturbi all’erezione per un tasso di invalidità del 75 per cento. Un danno permanente enorme secondo il magistrato che ha quantificato quello patrimoniale in euro 100mila e quello biologico in euro 720mila.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadde dalla moto per colpa di una buca: la Regione lo risarcirà

NapoliToday è in caricamento