Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Rifiuta di indossare la mascherina sul bus: mezzo danneggiato con cocci di vetro

Per l'uomo è scattata anche l'accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale

Gli viene chiesto di indossare la mascherina su un autobus, ma ha dato in escandescenze ed ha danneggiato il mezzo. Ieri pomeriggio gli agenti del Reparto Mobile di Roma, impiegati nei servizi di ordine pubblico in occasione dell’evento internazionale del G20, sono stati avvicinati in via Cesario Console dall’autista di un autobus il quale, poco prima, aveva chiesto ad un passeggero di indossare la mascherina e l’uomo si era rifiutato.

I poliziotti hanno raggiunto l’uomo che, alla loro vista, sceso dal mezzo ha dato in escandescenze e, dopo aver raccolto dei cocci di vetro da un cassonetto, li ha lanciati in direzione del pullman danneggiandolo fino a quando, non senza difficoltà, è stato bloccato.

Gli operatori, con il supporto di personale del Commissariato Dante, hanno identificato l’uomo, un 22enne egiziano con precedenti di polizia, e lo hanno denunciato per danneggiamento, minacce e resistenza a Pubblico Ufficiale e poiché inottemperante a un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso lo scorso marzo dalla Questura di Sassari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuta di indossare la mascherina sul bus: mezzo danneggiato con cocci di vetro

NapoliToday è in caricamento