"Roghi tossici di amianto a Nola": la denuncia

Il Forum Ambiente Area Nolana denuncia una pericolosa discarica abusiva di materiali tossici, tra i quali ci sono anche manufatti in amianto, non lontana dal centro storico e data alle fiamme

Rifiuti pericolosi dati alle fiamme - foto Forum Ambiente Area Nolana

Il Forum Ambiente Ambiente Area Nolana denuncia la presenza di una pericolosa discarica abusiva di materiali tossici, tra i quali ci sono anche manufatti in amianto, non lontana dal centro storico. I rifiuti abbandonati sono anche stati dati alle fiamme, con conseguenze ancora più disastrose per l'ambiente e la salute dei residenti.

"Queste foto - spiegano gli attivisti che hanno pubblicato le immagini del disastro su facebook - non sono state scattate nella “lontana” Boscofangone, ma in Via Prolungamento Feudo, a Nola, a pochi chilometri dal centro storico. Testimoniano come, la devastazione ambientale nel nostro territorio, abbia ancora fortemente luogo".

"Dopo lo scandalo del cloroformio rilevato nell'acqua di falda - prosegue la nota del Forum Ambiente -, dobbiamo constatare, purtroppo, che il fenomeno degli sversamenti abusivi di rifiuti urbani, speciali e tossici e dei conseguenti roghi, non è mai finito, ma anzi ha acquisito nuova linfa.
Le foto che vi proponiamo, testimoniano soltanto uno delle decine di roghi che quotidianamente vengono appiccati nella città di Nola e nei comuni circostanti.

Ma viene da chiederci: è davvero compito nostro quello di scovare, continuamente, luoghi in cui avvengono sversamenti e roghi, fotografarli rischiando non poco e denunciare? Non dovrebbe essere piuttosto compito delle forze dell'ordine? Eppure le forze di polizia saranno sicuramente a conoscenza di tale sito, dal momento che giorni fa i vigili del fuoco hanno spento il rogo che qualcuno aveva appiccato. Dunque cosa si aspetta a bonificare l'area? Quando l'amministrazione Biancardi deciderà di affrontare il tema ambientale con serietà e lungimiranza? Non stiamo parlando di zone periferiche, ma di terreni piuttosto centrali.
Dunque ci viene da pensare che il governo nolano non detenga davvero il controllo del territorio e non sia capace di far sì che la legge venga rispettata.
Esigiamo pertanto la bonifica del terreno in questione e che venga affrontato finalmente il problema ambientale in maniera concreta. Evitando sempre soluzioni tampone che non risolvono nulla e sono assai dispendiose".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Uomo investito mentre attraversa sulle strisce pedonali: la scena ripresa dalle telecamere (VIDEO)

  • Coronavirus, torna l'obbligo di mascherina all'aperto a Castellammare

  • Quindicenne investita, la verità nella scatola nera dell'auto. Il 21enne: “Sono distrutto”

  • La tragedia di Maya: travolta e uccisa a 15 anni su piazza Carlo III

  • Tony Colombo si esibisce a Torre del Greco: centinaia di persone si scatenano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento