menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti campani in Svezia? Si attende l'approvazione del Ministero

Decisione della A2A che gestisce l'inceneritore di Acerra. Smaltimento della frazione umida stabilizzata a 150 euro a ton. Manca il sì della Protez. Civ. che dovrebbe pagare l'operazione

Nuovo colpo di scena per l’infinita “questione” dei rifiuti campani. Secondo quanto riportata da Daniele De Crescenzo, in un articolo per Il Mattino, nuove navi potrebbero portare i nostri rifiuti anche in Svezia, oltre che in Olanda. A spedirli nella nazione scandinava però, questa volta non sarebbero Comune e Provincia, ma la stessa azienda che gestisce il termovalorizzatore di Acerra e l’impianto stir di Caivano, la A2A.

Gli svedesi prenderebbero la frazione umida stabilizzata e non quella secca. Costo a tonnellata: circa 150 euro. Ogni tonnellata spedita in Olanda ne costa invece 100, come riferisce ancora il Mattino, però, l’incremento potrebbe ascriversi alla maggiore difficoltà richiesta dallo smaltimento della frazione umida e dall’utilizzo di un’intermediazione tra la A2A e la ditta svedese.

Il contratto sarebbe già stato firmato e sarebbero pronte anche tutte le autorizzazioni, la prima nave potrebbe già portare 5000 tonnellate. Manca però il sì più importante: quello della protezione civile, che, si legge ancora sul quotidiano napoletano, dovrebbe pagare l’intera operazione (spettava infatti proprio alla protezione civile liberare la struttura acerrana dalla fut immagazzinata negli anni precedenti alla gestione della A2A, che vanta anche un credito di ben 40 milioni). L’ultimo sì, in definitiva, dovrebbe arrivare quindi dal Ministero dell’Ambiente e da quello stesso ministro Clini che ha espresso con forza il suo disappunto verso la spedizione all’estero dei rifiuti italiani, entrando in diretta polemica con il sindaco De Magistris, il quale ha ribadito che smaltire in Olanda è di gran lunga più economico che smaltire in Italia, alle condizioni attuali e ha sottolineato che Napoli è fuori dall’emergenza ormai da agosto, con un risparmio enorme di risorse economiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento