Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

"È questo il mare che si merita Napoli?": le acque di Coroglio sono una discarica

La protesta del CSI Gaiola Onlus

"È questo il Mare che si merita Napoli?". È la domanda che pone CSI Gaiola Onlus, nel postare sui social un'immagine scattata ieri a Coroglio.

"Puntuale come un orologio, a seguito dell'acquazzone di ieri (giovedì, ndR), c'è stato lo sfioro a mare dello scolmatoio di Bypass dell'impianto di trattamento reflui di Coroglio...e oggi (ieri, ndR) questo è il risultato! Una spina nel fianco del mare di Napoli che ci portiamo dietro da tanti, troppi anni".

"La tanto attesa risoluzione del problema doveva venire dal Piano di Bonifica Ambientale e Rigenerazione Urbana di Bagnoli-Coroglio ed invece con sommo sgomento abbiamo scoperto che proprio il PRARU prevede l'apertura di un secondo scarico di Bypass, in aggiunta a quello già esistente, sulla spiaggia di Coroglio, tra Nisida e la Gaiola. Una beffa", prosegue il Centro Studi Interdisciplinari.

"Il nuovo Sindaco di Napoli, chiunque esso sia sarà anche il nuovo Commissario di Governo per il Piano di Bonifica di Bagnoli e avrà realmente la possibilità di cambiare rotta, speriamo abbia il coraggio di farlo - prosegue - Circa un mese fa assieme alle 18 Associazioni del CTM - Coordinamento Tutela Mare Chi Tene 'o Mare abbiamo chiesto ai candidati sindaci di prendere un impegno formale scritto per risolvere finalmente questo scempio. Nessun candidato sindaco ad oggi ha risposto formalmente a quella lettera". "Restiamo fiduciosi che la ragione trionfi, il Mare di Napoli ha già pagato abbastanza", conclude il CSI.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"È questo il mare che si merita Napoli?": le acque di Coroglio sono una discarica

NapoliToday è in caricamento