Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Rifiuti Campania, a maggio la maximulta: "Non è colpa nostra"

De Magistris: Sono certo che non c'é alcuna responsabilità della nostra amministrazione. Abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare, azioni che ci sono state riconosciute anche dal ministro Clini"

Luigi de Magistris

La Commissione europea si prepara a chiedere una multa di diverse decine di milioni di euro all’Italia nell’ambito della procedura di infrazione per la gestione dei rifiuti in Campania. Ufficialmente la Commissione sta ancora analizzando la situazione, ma la tiste notizia potrebbe giungere entro il mese di maggio.

"Sono certo che non c'é alcuna responsabilità della nostra amministrazione", ha commentato il sindaco de Magistris. "Abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare, azioni che ci sono state riconosciute anche dal ministro Clini, non sempre tenerissimo nei nostri confronti, e dalla Commissione Europea Petizioni. Se ci sono sanzioni che si devono pagare sono per colpe del passato".


Il possibile blocco dei fondi europei per la raccolta differenziata derivante dalla multa che potrebbe arrivare dall'Europa non modificherà comunque il cronoprogramma del Comune di Napoli per la diffusione del 'porta a porta'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti Campania, a maggio la maximulta: "Non è colpa nostra"

NapoliToday è in caricamento