Rifacimento del Lungomare, Più Europa: "Prevedere misure di mitigazione delle mareggiate"

Fulvio Frezza e Piercamillo Falasca, presidente e coordinatore di “Più Europa - Napoli Europea”: "Serve un urgente piano di adattamento a fenomeni estremi"

“Il progetto di rifacimento del lungomare di Napoli, già in enorme ritardo, rischia di nascere vecchio, privo di misure adeguate per la prevenzione e la mitigazione degli effetti di possibili mareggiate ed altri fenomeni estremi, come accaduto lunedì scorso. Nelle prossime ore presenteremo una interrogazione in consiglio comunale a Napoli per avere informazioni dettagliate sullo stato del progetto. Soprattutto, chiederemo al sindaco e alla giunta di informare il consiglio e la città sulla presenza nel progetto di misure di prevenzione e di mitigazione degli ormai frequenti fenomeni estremi. Non è pensabile investire oggi milioni di euro senza porsi concretamente il problema delle possibili - e noi crediamo molto probabili - future mareggiate. E’ lo stesso principio che ci porterà a proporre al presidente De Luca l’adozione in regione Campania di un piano territoriale di adattamento al cambiamento climatico, un’urgenza che a nostro parere deve impegnare i prossimi anni di tutti i livelli istituzionali”. Lo affermano in una nota congiunta Fulvio Frezza e Piercamillo Falasca, presidente e coordinatore di “Più Europa - Napoli Europea. 

Il lungomare dopo la mareggiata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire velocemente: la dieta Kempner per perdere fino a 20 chili in un mese

  • Il rider rapinato è ancora senza lavoro: rifiutate due offerte

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento