Rientri dall'estero: boom di richieste per il tampone

L'Asl Napoli 2 ha registrato 1500 richieste nelle ultime ore. Appello ai giovani ad attendere il proprio turno. Servono alcuni giorni

Sono già oltre 1.500 le richieste di effettuazione dei tamponi presentate al Dipartimento Prevenzione della Asl Napoli 2 Nord da cittadini residenti sul territorio e di rientro dall'estero. La Asl Napoli 2 Nord (competente su 32 comuni dell'area nord della provincia di Napoli e delle isole Ischia e Procida) ricorda che "il tampone è sempre un esame diagnostico che fa seguito alle valutazioni degli epidemiologi" e che "un tampone effettuato troppo presto rispetto all'esposizione al virus infatti potrebbe determinare dei falsi negativi, causando gravi rischi per la popolazione. La tempistica di effettuazione del tampone, quindi, non è legata a questioni organizzative, ma a valutazioni epidemiologiche".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già in queste ore molti dei cittadini rientrati dall'estero residenti nell'Asl Napoli 2 Nord sono stati contattati per essere sottoposti all'esame del tampone nell'arco di cinque giorni. La Asl chiede "ai viaggiatori di rientro la massima collaborazione osservando l'isolamento fino all'esito negativo del tampone per salvaguardare la salute dei propri cari e dei propri contatti stretti e non incorrere nelle sanzioni previste dalle ordinanze. Tali misure sono fondamentali per ridurre i rischi di diffusione del virus sul nostro territorio". Antonio d'Amore, direttore generale della Asl Napoli 2 Nord, lancia un appello particolare "ai ragazzi di rientro in Italia dopo una vacanza all'estero: siate responsabili, portate pazienza per qualche giorno e rispettate le indicazioni dei sanitari. Il tempo richiesto dagli epidemiologi è importante per tutelare la salute dei vostri genitori e dei vostri cari. Collaborando insieme potremo far tornare presto il tempo del divertimento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento