menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19, Maturo (ospedale Cotugno): "Afflusso continuo durante la giornata, siamo pieni"

Parla il responsabile del pronto soccorso infettivologico del nosocomio napoletano: "Le condizioni cliniche dei pazienti sono serie. Siamo ritornati all’inizio del mese di marzo 2020"

L'allarme lo aveva già lanciato il presidente della Regione Vincenzo De Luca nella giornata di mercoledì. Il Governatore aveva voluto lanciare un accorato appello ai cittadini della Campania a tenere comportamenti responsabili e rigorosi dopo un incremento dei ricoveri negli ultimi giorni all'interno delle strutture sanitarie regionali.

"Faccio appello ai nostri concittadini affinché tutti abbiano comportamenti responsabili. Il fatto di essere collocati in 'zona gialla', se da un lato è la conferma che la linea di rigore produce risultati positivi, dall’altro rischia di provocare effetti drammatici se viene considerata un 'liberi tutti'. Già negli ultimi giorni registriamo un incremento di ricoveri nelle nostre strutture sanitarie, primo allarme che va segnalato a tutti e che richiede il ripristino di comportamenti corretti nelle strade, nelle piazze, negli esercizi commerciali. Una settimana di comportamenti irresponsabili può trasformarsi in mesi di chiusure", aveva spiegato con chiarezza De Luca.

A confermare il dato dell'incremento dei ricoveri, è stato nelle ultime ore anche il dott. Nicola Maturo, responsabile del pronto soccorso infettivologico dell'ospedale Cotugno di Napoli: "Sicuramente c’è stato un aumento dei ricoveri. Noi in questo momento siamo pieni. Siamo pieni perché le persone vengono spontaneamente, c'è un afflusso continuo nell’arco della giornata", ha spiegato Maturo ai microfoni del Tgr Rai Campania.

Maturo ha parlato anche dell'attuale quadro delle condizioni dei pazienti del nosocomio napoletano: "Le condizioni cliniche dei pazienti sono serie, tutti con polmonite, dispnea. Siamo ritornati all’inizio del mese di marzo 2020. Il virus non è cambiato, se ci sarà un cambiamento, ci sarà con la vaccinazione di massa. Spero si cominci quanto prima anche con la popolazione civile, visto che comunque noi sanitari ci stiamo sottoponendo alla vaccinazione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento