menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torre Annunziata ricorda Giuseppe Veropalumbo

Incontro nella sala giunta del comune oplontino con la vedova Carmela Sermino e le associazioni antimafia del territorio

Venerdì 30 dicembre alle ore 12, presso la sala giunta del comune in via Schiti 51, il sindaco di Torre Annunziata Giosuè Starita e l'amministrazione comunale oplontina ricorderanno Giuseppe Veropalumbo, vittima innocente della criminalità, ucciso da un proiettile vagante la notte di Capodanno del 2007. La manifestazione, “Identità e memoria di Torre Annunziata” è in ricordo del giovane carrozziere ma è anche un appuntamento utile a riportare alla memoria tutte le vittime innocenti del fuoco delle mafie e a proseguire nelle iniziative di contrasto alla mentalità camorristica.

Interverranno Carmela Sermino, vedova Veropalumbo e presidente dell’Osservatorio comunale per la legalità, insieme a don Antonio Carbone, salesiano, ad Antonio D’Amore, referente provinciale di Libera e a Gino Monteleone, portavoce di UnPopoloinCammino. «Le festività natalizie hanno qui a Torre un retrogusto amaro – dichiara Starita – non si può dimenticare infatti che un gesto scellerato generato da una mentalità camorristico-mafiosa ha stroncato la vita di un giovane uomo innocente, segnando per sempre una famiglia e questa città. Tenere vivo il ricordo di Giuseppe è doveroso, perché non accada più e perché Torre Annunziata isoli e combatta sempre i camorristi e il loro modus operandi. La città sta cambiando, anche grazie alla stessa vedova di Giuseppe e al suo impegno civile».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento