Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio Emanuele Burgio, il ricordo degli amici napoletani

Palermitano, la sua morte si deve ad una lite per futili motivi. Avuto una discussione con tre persone, i quali ore dopo si sono ripresentati armati e lo hanno assassinato

Questa sera anche Napoli, nello spazio antistante lo Stadio Diego Armando Maradona di Fuorigrotta, si ricorderà Emanuele Burgio. Si tratta del ragazzo palermitano ucciso nel rione Vucciria in circostanze da chiarire.

"Burgio amava Napoli e aveva in città numerose amiche e amici", racconta chi lo conosceva in città. Suo padre è in carcere per mafia, ma il ragazzo non era mai stato arrestato e l'anno scorso era stato assolto dall'accusa di rapina. Attualmente era imputato con l'accusa di aver trasportato hashish da Vicenza a Palermo.

La sua morte si deve ad una lite per futili motivi. Avuto una discussione con tre persone, i quali ore dopo si sono ripresentati armati e lo hanno assassinato. L'appuntamento per ricordarlo è stato fissato dagli amici alle 21.30 di oggi 12 giugno.

La vicenda di Emanuele Burgio su PalermoToday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Emanuele Burgio, il ricordo degli amici napoletani

NapoliToday è in caricamento