Richiesta di medici inviata in ritardo a Governo? La Regione: "E' una fake news"

Pubblicata la nota ufficiale

La Regione smentisce in una nota presunti ritardi sulla richiesta di personale medico al Governo.

"In relazione all'ennesima fake news diffusa sui social secondo cui la richiesta di medici al Governo sarebbe partita solo il 13 novembre, si smentisce totalmente la falsa notizia e si trasmette in allegato la nota citata dalla Protezione Civile Nazionale nella propria Ordinanza, dalla quale si evince chiaramente come si faccia seguito alle richieste ufficiali già inoltrate prima l'8 ottobre scorso e poi ancora il 28 ottobre (non il 13 novembre), le quali sono successive peraltro a ulteriori, reiterate identiche richieste protocollate nei mesi precedenti".

La domanda protocollata

"Si fa seguito alle precedenti richieste prot. 28098 dell’8 ottobre 2020 e prot. 30040 del 28 ottobre u.s. e, in ragione del numero dei contagi e in relazione alla straordinaria situazione determinatasi nella Regione Campania con riferimento alla diffusione della pandemia da Covid-19, si richiede di poter disporre con urgenza almeno delle seguenti unità di personale medico abilitate all’esercizio della professione, al fine di garantire una più efficace gestione dell’emergenza:
- 150 medici specializzati in Anestesia e Rianimazione;
- 100 medici specializzati in Malattie Infettive;
- 100 medici specializzati in Malattie dell’Apparato Respiratorio;
- 100 medici specializzati in Medicina e Chirurgia di Accettazione e di Urgenza MCAU.
Si ringrazia e si resta in attesa di urgente riscontro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento