menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

D'Amore (Asl Napoli 2): “Un'imprudenza aprire le scuole il 7 gennaio”

Il dirigente chiede che venga fatto prima uno screening per conoscere l'impatto delle feste sull'epidemia

“I numeri del contagio si sono enormemente ridotti. Da 1200 contagiati al giorno a 150. Lavoriamo meglio e riusciamo a fare il contact di queste persone”. Lo ha dichiarato il direttore generale Asl Napoli 2 Antonio D’Amore intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia.

D’Amore è molto critico sulle decisioni che si stanno prendendo per il Natale: “La curva si è ridotta ma bisogna stare attenti perché il pericolo non è scampato. Vedere le immagini dello scorso weekend fa male per tutti gli operatori che da marzo lavorano senza interruzione. A volte noi italiani siamo bravi a non decidere con soluzioni che non sono né carne né pesce. Se dobbiamo ridurre un contagio e dobbiamo iniziare il piano della vaccinazione bisogna prendere precauzioni. Di fronte a decisioni non nostre perché noi siamo solo degli esecutori, a volte si resta basiti: decidessero”.

Sempre sulla scuola D’Amore ha aggiunto: “Resta un’imprudenza riaprire il 7 gennaio, bisogna aspettare 20 giorni e far partire la campagna vaccinale dopo le feste. È così impellente aprire le scuole? Dateci il tempo di vedere se i comportamenti dopo le festività determinano una nuova curva epidemica”.

D’Amore è anche molto critico sul modo con cui è stata fatta informazione sulla Campania: “C’è modo e modo per raccontare una storia. La Campania è stata raccontata davvero male. Ci sono regioni che sono messe molto male rispetto a noi, non vedo troupe televisive fuori agli ospedali per inquadrare la garza a terra. Ci fa male questo modo di fare”.

Infine, sul vaccino ha concluso: “È uno degli interventi decisivi insieme alla cura specifica. Il vaccino è importantissimo. Mi rivolgo ai più giovani: stappare una bottiglia in compagnia o un aperitivo possono essere rimandati alla prossima primavera. Ora l’attenzione e la prudenza tutelano genitori e nonni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Attualità

Mina Settembre, è ancora un trionfo di ascolti per la serie "napoletana"

Arredare

Vomero: apre un mega Scavolini Store

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento