Cronaca

Scavi di Pompei, restauro per gli 86 calchi delle vittime dell'eruzione

Saranno presto trasferiti nei laboratori della soprintendenza. I lavori sono previsti nell'ambito del Grande Progetto europeo sulle rovine romane

Calco dei Granai del Foro

I calchi delle vittime dell'eruzione che distrusse Pompei, saranno restaurati nell'ambito del Grande Progetto relativo agli Scavi.

I lavori interesseranno tutti gli 86 calchi presenti. Di essi, 20 saranno esposti in occasione della mostra "Pompei e l'Europa. 1748-1943", in programma dal prossimo 27 maggio.

Verranno nei prossimi giorni prelevati dagli edifici in cui sono esposti, e trasferiti al laboratorio di restauro della soprintendenza. Il cantiere sarà organizzato prevalentemente presso la sede del Laboratorio e nell'adiacente area dell'Insula Ocidentalis. Altri verranno allestiti presso l'Orto dei Fuggiaschi e nei pressi di Porta Nocera.

Si tratta del primo intervento che coinvolge contemporaneamente tutti i calchi pompeiani. Porterà alla ricomposizione di alcuni di loro ritrovati in frammenti, e prevede indagini a raggi X, studi specifici sul dna, ricostruzioni con laser scanner.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scavi di Pompei, restauro per gli 86 calchi delle vittime dell'eruzione

NapoliToday è in caricamento